sapord'olio

A casa di Sapor d’Olio

Questo mese l’editore incontra l’amico Sommelier Vincenzo Iacovissi, che per tanti mesi ha espresso consigli e curiosità sul mondo dell’olio su Ciociaria&Cucina Excellence, questo mese racconta come nasce il suo Sapor d’Olio.

Comunicare, promuovere e valorizzare la cultura dell’extravergine di qualità, in una nazione che è sì terra natia di quest’antichissimo alimento, ma che al tempo stesso non ha in sé radicata un’approfondita conoscenza fatta di sapori, aromi, utilizzo e abbinamenti possibili, è l’obbiettivo principale che si prefigge “Sapord’Olio”.

Sapord’Olio, la prima oleoteca italiana per scelta e varietà, si distingue per lo sterminato assortimento con più di 150 Oli Extravergine tutti italiani, provenienti da ogni regione, selezionati tenendo conto principalmente dell’eccellenza, unito ad una vasta gamma di prodotti alimentari a base di extravergine realizzati anche dagli stessi frantoiani: dalle olive ai paté e ai sughi, passando per il tonno Siciliano conservato sotto dell’ottimo extravergine.

Sapord’Olio, nasce in un modo divertente: tre ex dirigenti d’azienda si incontrano in un corso di formazione, vanno a cena e seguono una piccola degustazione d’olio, nasce l’idea!!! Decidono di mettere insieme le loro diverse competenze e soprattutto la loro passione per l’olio extravergine.

Un progetto imprenditoriale articolato, ambizioso, una vera scommessa, quella di punatre sull’oro verde d’Italia, prodotto consumato da Nord a Sud ma la cui conoscenza rimane, purtroppo, relegata a un pubblico di nicchia. Sono ancora pochi (troppo pochi) i consumatori consapevoli, in grado di acquistare una bottiglia buona e ancora meno quelli capaci di leggere l’etichetta. Sulla diffusione della cultura dell’extravergine Sapord’Olio punta tutto: “per vendere bisogna prima creare la domanda, e per farlo occorre informare il consumatore”. Serate a tema, corsi d’assaggio, cene di degustazione ed eventi con i produttori per un confronto continuo e diretto: sono queste e tant’altro le iniziative organizzate da Sapord’Olio.

Per chi volesse fare un’esperienza sensoriale “unica” basta recarsi a Roma in via Po, 84, dove personale qualificato vi condurrà in un percorso di conoscenza del “vero” extravergine.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *